Disegno di legge 743
Disciplina della ricerca e della produzione
di «farmaci orfani»
XVI legislatura
Senatore Giuseppe Astore

 

Il disegno di legge chiede che il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, di intesa con l'Agenzia italiana del farmaco, predisponga un "programma nazionale per promuovere e agevolare la ricerca, la produzione e la commercializzazione dei «farmaci orfani»" attraverso una serie di incentivi contributivi e agevolazioni fiscali per gli enti che si occupano della ricerca sulla malattie rare.  Per questo fine sancisce lo stanziamento di 18 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008, 2009 e 2010 e ne prevede la copertura a carico del bilancio dello Stato.

 

Il progetto stabilisce infatti che  il Ministero individui un istituto di ricerca pubblico al quale affidare la ricerca sui «farmaci orfani», il quale conceda "licenze gratuite per la commercializzazione dei «farmaci orfani» a favore di aziende farmaceutiche che partecipano alla realizzazione di programmi di ricerca" e la condivisione della titolarità dei brevetti fra le aziende che vi prendono parte.

 

 

Esaminato in Commissione Sanità congiuntamente ai ddl Ddl 52 Tomassini, 7 Ignazio Marino, 146 Bianconi e Carrara, 727 Bianchi, 728 Bianchi. Relatrice Laura Bianconi.

Il 9 luglio 2008 viene scelto come testo base il ddl 52.

 

Il 28 aprile 2010 la Commissione Sanità approva come nuovo testo base il testo unificato proposto dalla relatrice.